Jorge Díaz, La collezionista di lettere

«Il giorno del matrimonio sarà anche il più bello della vita, ma ti assicuro che quello prima non lo è affatto.» È dal mattino presto che i colpi risuonano nel palazzo dei marchesi di Alerces. I falegnami stanno costruendo il palco da cui l’orchestra dell’Hotel Ritz allieterà il banchetto che i marchesi offriranno il giorno […]

David Trueba, Quattro amici

D’estate, perfino i paesi disabitati mettono in ghingheri le loro vie, spendono una barca di soldi nel budget per le lampadine colorate e friggono salsicce in onore della Madonna della Paloma o del santo patrono. Di solito le sagre estive sono un miscuglio tutt’altro che raffinato di devozione cattolica e inclinazione alcolica, traboccanti di spirito […]

David Martinez, Zara

I principali tratti distintivi di Ortega sono i più di 7.000 punti vendita aperti dal gruppo tessile Inditex, presente in 88 paesi, e i suoi quasi 153.000 impiegati. Oltre a Zara, il gruppo possiede altri brand: Pull&Bear, Massimo Dutti, Bershka, Stradivarius, Oysho, Zara Home e Uterqüe. La multinazionale tessile comprende anche un centinaio di società […]

Ramiro Montoya, Il sangue del sole

A ritmo di mitici metalli Braudel basa la sua affermazione su questi ritmi e variazioni: l’oro che arrivava in Europa prima del XV secolo veniva ricercatooltremare, proveniva dal Sudan e viaggiava verso il Mediterraneo. Nei primi anni del XVI secolo il tragitto voltò verso l’Oceano Indiano e fu deviato in buona parte dai portoghesi, che […]

Carlos Ruiz Zafón, Il palazzo della Mezzanotte

Calcutta, maggio 1916 Poco dopo mezzanotte, un barcone emerse dalla nebbiolina notturna che saliva dalla superficie del fiume Hooghly come il fetore di una maledizione. A prua, sotto il tenue chiarore proiettato da una lucerna agonizzante appesa all’albero, si intravedeva la sagoma di un uomo avvolto in un mantello che remava faticosamente verso la riva […]

Vivere per raccontarla, La linea del meridiano: tradurre testi aperti dallo spagnolo

Testo 1 – Gabriel García Márquez, Vivere per raccontarla  Mia madre mi chiese di accompagnarla a vendere la casa. Era arrivata quel mattino a Barranquilla dal paese lontano dove viveva la famiglia e non aveva la minima idea su come trovarmi. Domandando qui e là fra i conoscenti, le indicarono di cercarmi nella libreria Mondo […]

Arturo Pérez Reverte, Il tango della vecchia guardia. Esercitazione finale dallo spagnolo

Il caffè fumoir del transatlantico metteva in comunicazione le coperte di prima classe di babordo e tribordo con quelle di poppa, e Max vi si diresse durante la pausa per la cena, sapendo che a quell’ora sarebbe stato quasi vuoto. Il cameriere di turno gli servì un caffè nero e doppio in una tazza con […]

Almudena Grandes, Cuore di ghiaccio

Mio padre viaggiava ormai verso l’oblio, quando finalmente mi ero avvicinato anch’io e avevo ripreso il mio posto in mezzo agli altri. «Io sì che l’ho vista.» Mio nipote Guille, il secondogenito di Rafa e il più sveglio di tutti, smise di giocare con il cellulare e mi guardò. «Aveva una giacca a quadretti e […]

Fine, di Fernanda Torres

    Non mi è rimasto un amico vivo, Ribeiro era l’ultimo. Ero sicuro che mi avrebbe seppellito lui, andava a correre, nuotava, a quarant’anni aveva smesso di fumare e si rifiutava di fare cilecca. Secondo sua sorella è stata colpa del Viagra. Ribeiro si faceva un sacco di donne, era molto importante per lui. […]

Bestiario, di Julio Cortazár

Ci piaceva la casa perché oltre ad essere spaziosa e antica (ora che le case antiche soccombono alla più vantaggiosa liquidazione dei loro materiali) conservava i ricordi dei nostri bisavoli, del nonno paterno, dei nostri genitori e di tutta la nostra infanzia. Ci abituammo, Irene ed io, a persistervi da soli, cosa che era una […]