Carmen Martín Gaite, Nuvolosità variabile

Il locale era quasi vuoto, c’erano solo tre ragazzi al banco, ma non ci guardavano. Mi asciugai le lacrime con la mano libera. «Tino!» chiamò uno di loro, «mi fai un altro cubalibre?» Tino si alzò in piedi e mi diede un colpetto amichevole sul ginocchio. «Ti lascio, così pensi alle tue cose. Ma niente […]

Entra nella mia vita, di Clara Sánchez

Veronica Sull’ultimo ripiano dell’armadio dei miei genitori, avvolta in una coperta, c’era una cartella di pelle di coccodrillo che nessuno usava mai. Per prenderla dovevo tirare fuori la scala di alluminio dalla lavanderia e salire fino al gradino più alto. Prima, però, dovevo cercare la piccola chiave che apriva la cartella tra gli orecchini, i […]

Marie Ndiaye, Tre donne forti

 E colui che l’accolse o che apparve come per caso sulla soglia della sua grande casa di cemento in un’intensità di luce all’improvviso così forte che sembrava fosse il suo stesso corpo vestito di chiaro a generarla e diffonderla da sé, quell’uomo che se ne stava lì, piccolo, appesantito, emanante un bagliore bianco come una […]

Jorge Díaz, La collezionista di lettere

«Il giorno del matrimonio sarà anche il più bello della vita, ma ti assicuro che quello prima non lo è affatto.» È dal mattino presto che i colpi risuonano nel palazzo dei marchesi di Alerces. I falegnami stanno costruendo il palco da cui l’orchestra dell’Hotel Ritz allieterà il banchetto che i marchesi offriranno il giorno […]

Riparare i viventi, di Maylis de Kerangal: il ritmo in traduzione

Il cuore di Simon Limbres. Cosa sia questo cuore umano, dall’istante in cui ha cominciato a battere più forte, alla nascita, quando altri cuori là intorno acceleravano a loro volta salutando l’evento, che cosa sia questo cuore, cosa l’abbia fatto balzare, vomitare, crescere, danzare in un valzer leggero come una piuma, o pesare come un […]

Il richiamo del cuculo, di R. Galbraith

Il brusio si levava dalla strada come un ronzio di mosche. I fotografi erano ammassati contro le transenne presidiate dalla polizia, i lunghi zoom delle macchine fotografiche puntati, i respiri che si condensavano come vapore. La neve cadeva senza tregua su spalle e capelli; dita guantate dovevano continuamente pulire le lenti. Ogni tanto partivano raffiche improvvise […]

Dove si infrangono le onde, di Claudie Gallay

La prima volta che ho visto Lambert, era il giorno della grande tempesta. Il cielo era nero, molto basso, già al largo si sentivano i tuoni. Era arrivato un po’ prima di me e si era seduto sulla terrazza, un tavolo in pieno vento. Col sole in faccia, faceva delle smorfie., sembrava piangesse. L’ho guardato, […]

Notte dentro, di Léonora Miano

Nessuno poteva lasciare il villaggio. Erano andati a dirglielo la settimana prima. Non dovevano muoversi. Dovevano aspettare un loro segnale. E che non si sognassero di avere la minima esigenza o necessità che comportasse un qualunque spostamento. Se certe derrate venivano a mancare, pazienza: avrebbero fatto come i loro antenati, prendendo quel che offriva la […]

Domani nella battaglia pensa a me

Nessuno pensa mai che potrebbe ritrovarsi con una morta tra le braccia e non rivedere più il viso di cui ricorda il nome. Nessuno pensa mai che qualcuno possa morire nel momento più inopportuno anche se questo capita di continuo, e crediamo che nessuno se non chi sia previsto dovrà morire accanto a noi. Molte […]

La verità sul caso Harry Quebert

Il giorno della scomparsa (Sabato 30 agosto 1975)   “Centrale di polizia, qual è il suo problema?” “Mi chiamo Deborah Cooper, abito in Side Creek Lane. Credo di avere appena visto una ragazza inseguita da un uomo nella foresta.” “Cosa è successo esattamente?” “Non lo so! Ero affacciata alla finestra, stavo guardando verso la foresta, […]