Il rosso e il nero, di Stendhal

Feltrinelli Editore, traduzione di Luigi Maria Sponzilli La cittadina di Verrières può essere considerata una delle più graziose della Franca Contea. Le sue case bianche con i loro tetti a punta di tegole rosse si distendono sul pendio di una collina, con ciuffi di robusti castagni che ne mettono in evidenza ogni minima sinuosità. Il […]

Il ritratto di Dorian Gray, di Oscar Wilde

Giunti Editore, traduzione di Luciana Pirè             Lo studio era pervaso dal sontuoso profumo delle rose e, quando la brezza estiva frusciava lievemente tra gli alberi del giardino, dalla porta aperta penetrava l’intenso effluvio dei lillà o la più delicata fragranza delle rose canine. Dall’angolo del divano di cuoio orientale sul quale era sdraiato, fumando […]

Ildefonso Falcones, La regina scalza

Maledetto don José! Caridad se n’era presa cura durante la traversata. Dicevano che avesse la «peste delle navi». «Morirà», avevano dichiarato con convinzione. E infatti il male se l’era portato via dopo una lenta agonia, mentre il suo corpo si consumava poco a poco tra orrendi gonfiori, sfoghi cutanei ed emorragie. Per un mese padrone […]

Leila Ahmed, Attraverso il confine: dal Cairo all’America

Egitto: le origini Era come se la vita stessa avesse una qualità musicale a quei tempi, nell’epoca della mia gioventù, e in quel luogo, la remota periferia del Cairo. Lì la città si esauriva in una manciata di ville che davano su tranquille distese di campagna. Dall’altro lato di casa nostra, la quiete profonda e […]

Arnold Ehret, Digiuno razionale

Ogni fase dello sviluppo della scienza medica, comprese quelle che risalgono all’inizio della civiltà, intende allo stesso modo la natura causale delle malattie, quella che tutte hanno in comune, ossia il fatto che le malattie entrino nel corpo umano tramite cause esterne, e di conseguenza, seguendo una legge necessaria o quantomeno inevitabile, disturbino l’esistenza del […]

L’esistenzialismo è un umanismo, di Sartre: il saggio come testo aperto

Vorrei qui difendere l’esistenzialismo da un certo numero di critiche che gli sono state mosse. Lo si è innanzitutto accusato di esortare le persone a persistere in un quietismo della disperazione, poiché, essendo inaccessibili tutte le soluzioni, si dovrebbe considerare che l’azione in questo mondo è totalmente impossibile e sfociare alla fine in una filosofia […]

Vivere per raccontarla, La linea del meridiano: tradurre testi aperti dallo spagnolo

Testo 1 – Gabriel García Márquez, Vivere per raccontarla  Mia madre mi chiese di accompagnarla a vendere la casa. Era arrivata quel mattino a Barranquilla dal paese lontano dove viveva la famiglia e non aveva la minima idea su come trovarmi. Domandando qui e là fra i conoscenti, le indicarono di cercarmi nella libreria Mondo […]

Viandanti della storia, di Chinua Achebe

“Qui stiamo perdendo tutti del tempo prezioso, signor ministro dell’Informazione. Ho detto che ad Abazon non ci vado. Punto e basta! Kabisa! Nient’altro?” “Come desidera Sua Eccellenza. Ma…” “Non c’è ma che tenga, signor Oriko! La faccenda è chiusa, ho detto. Per l’amor del cielo, si può sapere quante volte devo ripeterlo? È tanto difficile […]

I miserabili, di Victor Hugo: l’auto-revisione

Nel 1815, Charles François-Bienvenu Myriel era vescovo di Digne; vecchio di circa settantacinque anni, occupava il seggio di Digne dal 1806. Benché questo particolare non c’entri per nulla col fondo stesso della nostra narrazione, non è forse inutile, non foss’altro che per scrupolosa esattezza, accennare qui alle voci e alle chiacchiere corse sul suo conto, […]

Hard Times, di Charles Dickens: l’auto-revisione

Alla combriccola di Gradgrind serviva aiuto per tagliare la gola alle Grazie. Cercavano nuove reclute; e dove potevano sperar di trovarle se non tra i veri gentiluomini, i quali, avendo scoperto che non c’è nulla che valga la pena, erano pronti a far qualunque cosa con pari indifferenza? Come se non bastasse, i sani spiriti […]