Nemico, amico, amante… di Alice Munro

Traduzione di Susanna Basso Anni fa, prima che tanti treni su linee secondarie venissero soppressi, una donna dalla fronte alta e lentigginosa e una matassa crespa di capelli rossi, si presentò in stazione per informarsi riguardo alla spedizione di certi mobili. L'impiegato faceva sempre un po' lo spiritoso con le donne, specie con quelle bruttine, … Continua a leggere Nemico, amico, amante… di Alice Munro

Annunci

Ragazze elettriche, di Naomi Alderman

Nottetempo Traduzione di Silvia Bre Mentre lo fanno, gli uomini chiudono Roxy nell’armadio. Ciò che non sanno è che lei è già stata chiusa in quell’armadio, prima d’allora. Quando fa la cattiva, sua madre la mette lì. Solo per pochi minuti. Finché non si calma. Un po’ alla volta, durante le ore passate lì dentro, … Continua a leggere Ragazze elettriche, di Naomi Alderman

Carmen Mola, La fidanzata gitana

Traduzione di Serena Rossi «¡Su-sa-na!, ¡Su-sa-na!, ¡Su-sa-na!» Le amiche di Susana gridano, applaudono, ballano entusiaste, così come hanno fatto quelle delle altre quindici o venti fidanzate che hanno conosciuto oggi, venerdì, nel Very Bad Boys, in calle Orense. Neanche un uomo tra il pubblico, tutte donne, a festeggiare addii al nubilato o riunioni di amiche; … Continua a leggere Carmen Mola, La fidanzata gitana

Laura Gallego, L’imperatrice degli eterei

Traduzione di Serena Rossi Si racconta che, oltre i Monti del Gelo, oltre la Città di Cristallo, in un brillante palazzo abita l’Imperatrice, un palazzo così grande che le due torri più alte sfiorano le nuvole, e così delicato che sembra creato con gocce di pioggia. Si dice che l’Imperatrice sia così bella che nessuno … Continua a leggere Laura Gallego, L’imperatrice degli eterei

Guida per astronomi principianti, di Vincent Jean Victor

Traduzione di Rossella Monaco Due categorie d’oggetti Quando si parla di ciò che è visibile nel cielo, si utilizza il termine «oggetti». È possibile distinguere molteplici oggetti che a loro volta definiscono due tipi di osservazione: le osservazioni planetarie e le osservazioni del profondo cielo. In generale, si parla di planetario e di profondo cielo. … Continua a leggere Guida per astronomi principianti, di Vincent Jean Victor

Isabel Allende, Il quaderno di Maya

Traduzione di Elena Liverani Una settimana fa, all’aeroporto di San Francisco, la nonna mi abbracciò senza piangere e mi ripeté che, se avevo minimamente a cuore la mia esistenza, non dovevo mettermi in contatto con nessuno finché non avessimo avuto la certezza che i miei nemici non mi cercavano più. La mia Nini è paranoica, … Continua a leggere Isabel Allende, Il quaderno di Maya

Stupore e tremori, Amélie Nothomb

Edito da Voland, traduzione di Bruno Biancamaria Il signor Haneda era il capo del signor Omochi, che era il capo del signor Saito, che era il capo della signorina Mori, che era il mio capo. E io non ero il capo di nessuno. Si potrebbe dire diversamente. Io ero agli ordini della signorina Mori, che … Continua a leggere Stupore e tremori, Amélie Nothomb

La terra dei gelsomini, di Gilbert Sinoué

Neri Pozza Editore, traduzione di Giuliano Corà Londra, 16 maggio 1916 Lord Grey, ministro britannico degli Affari Esteri, appose la sua firma in calce all’ultimo foglio, poi porse la penna al suo vicino, Paul Cambon, ambasciatore francese a Londra. «A voi, amico mio!» Cambon abbozzò uno stentato sorriso e siglò le pagine del documento, prima … Continua a leggere La terra dei gelsomini, di Gilbert Sinoué

Il morso della reclusa, Fred Vargas

Giulio Einaudi Editore, traduzione di Margherita Botto Seduto su uno scoglio del molo, al porto, Adamsberg guardava i marinai di Grimsey che rientravano dalla pesca quotidiana, attraccavano, sollevavano le reti. Lí, su quella isoletta islandese, lo chiamavano «Berg». Vento dal largo, undici gradi, sole opaco e puzza di scarti di pesce. Non ricordava più che … Continua a leggere Il morso della reclusa, Fred Vargas

Il cacciatore di aquiloni, di Khaled Hosseini

Traduzione di Isabella Ivaj, Edizioni Piemme   Dicembre 2001 Sono diventato la persona che sono oggi all’età di dodici anni, in una gelida giornata invernale del 1975. Ricordo il momento preciso: ero accovacciato dietro un muro di argilla mezzo diroccato e sbirciavo di nascosto nel vicolo lungo il torrente ghiacciato. È stato tanto tempo fa. … Continua a leggere Il cacciatore di aquiloni, di Khaled Hosseini