Il valzer lento delle tartarughe, di Katherine Pancol

Bompiani

Tradotto da Roberta Corradini

“Devo ritirare un pacco”, dichiarò Joséphine Cortès avvicinandosi allo sportello dell’ufficio postale di rue de Longchamp, nel sedicesimo arrondissement di Parigi.

“Francia o estero?”

“Non lo so.”

“Nome?”

“Joséphine Cortès… C.O.R.T.È.S…”

“Ha l’avviso di giacenza?”

Joséphine Cortès porse la cartolina gialla che la avvertiva della mancata consegna del pacco.

“Un documento d’identità?” domandò stancamente l’impiegata, una bionda tinta con l’aria sbattuta che strizzava gli occhi nel vuoto.

Joséphine tirò fuori la carta d’identità e la posò sotto gli occhi dell’addetta allo sportello, che nel frattempo aveva intavolato una conversazione con un collega a proposito di una nuova dieta a base di cavolo rosso e rafano. L’impiegata prese il documento con un gesto brusco, sollevò prima una coscia poi l’altra, e scese dallo sgabello sfregandosi le reni.

Si avviò ciondolando verso un corridoio e sparì. La lancetta dei minuti avanzava sul quadrante bianco dell’orologio appeso al muro. Joséphine rivolse un sorriso imbarazzato alla fila che si allungava dietro di lei.

Non è colpa mia se hanno tenuto il mio pacco in deposito in un posto dove io non vivo più, sembrava dire a mo’ di scusa con la schiena curva. Non è colpa mia se è finito a Courbevoie prima di arrivare qui. E poi, chissà da dove viene? Forse Shirley, dall’Inghilterra? Shirley però sa il mio indirizzo nuovo. Sarebbe proprio da lei mandarmi quel tè lussurioso che compra da Fortnum & Mason, un pudding e dei calzini imbottiti per lavorare senza prendere freddo ai piedi. Shirley dice sempre che non esiste l’amore, esistono i dettagli d’amore. L’amore senza i dettagli secondo lei è come il mare senza il sale, le lumache senza la maionese, il mughetto senza i campanellini. Le mancava Shirley. Era andata a vivere a Londra con suo figlio Gary.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: