Viaggio al centro della terra, di Jules Verne

viaggio_al_centro_della_terra_-_trailer

Di domenica, il 24 maggio 1863, mio zio, il professor Lidenbrock, tornò a precipizio verso la sua piccola casa situata al numero 19 della Konigstrasse, una delle case più antiche di Amburgo. Alla nostra cuoca Marta dovette sembrare di essere in gran ritardo per il pranzo poiché le pentole cominciavano appena a cantare sui fornelli della cucina.

“Adesso” dissi tra me “se mio zio, che è l’uomo più impaziente del mondo, arriva affamato, farà sentire la sua voce riprensiva”.

– Già il signor Lidenbrock? – esclamò Marta stupefatta socchiudendo la porta della sala da pranzo.

– Sì, Marta: ma il pranzo ha diritto di non essere pronto, non sono ancora le due. Mezzogiorno e mezzo è suonato adesso a San Michele.

– E allora perché il signor Lidenbrock viene così presto?

– Lo sapremo presto da lui.

– Eccolo; io me ne vado, signor Axel: pensate voi a farlo ragionare.

Marta si rifugiò nel suo laboratorio culinario e restai solo. Per il mio carattere un po’ indeciso non sarei riuscito a far ragionare il più irascibile dei professori: mi preparavo dunque a tornarmene prudentemente nella mia cameretta, quando sentii la porta sulla strada stridere sui cardini; piedi pesanti fecero scricchiolare gli scalini di legno e il padrone di casa, attraversata la sala da pranzo, si precipitò nel suo studio. Durante il suo rapido passaggio aveva gettato in un canto il suo bastone dal manico a schiaccianoci, sul tavolo il suo lungo cappello dal pelo arruffato e a suo nipote queste parole echeggianti:

– Axel, vieni subito!

Prima che avessi il tempo di muovermi il professore gridava con impazienza:

– Ma che fai? Non arrivi ancora?

Mi precipitai nello studio del mio terribile maestro.

So benissimo che Otto Lidenbrock non era cattivo, ma a meno di cambiamenti poco probabili, era destinato a morire nei panni di un incorreggibile stravagante.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: