Progettare grandi birre, tradurre la manualistica divulgativa con lessico tecnico

fotolia_55667610_subscription_xxl

La maggior parte degli homebrewer inizia a produrre con l’estratto di malto in kit, e molti continuano poi a produrre da estratto birre di buona qualità a mano a mano che acquisiscono maggiore esperienza. Gli estratti si trovano anche in birre commerciali. Un recente sondaggio dell’Institute for Brewing Studies ha scoperto che il 5% dei brewpub americani utilizza sistemi di produzione da estratto e alcuni di questi vengono integrati con porzioni di grani.

Tra gli homebrewer l’uso dell’estratto è inevitabile, come confermato da alcune fonti. Fra i vincitori della National Homebrew Competition organizzata dall’American Homebrewers Association®, l’uso di estratto di malto è comune. Quattro dei sette “Homebrewer dell’anno” eletti tra il 1988 e il 1994 usavano estratto nelle loro ricette; tranne uno, gli altri ne usavano 2 kg o più. Analogamente, fino al 1994, nove ricette prime classificate tra le 24 categorie di stile utilizzavano estratto di malto in quantità considerevole (38%).

Pur prendendo atto della prevalenza dell’estratto nelle ricette premiate, dobbiamo assolutamente notare che nessuna di queste è stata prodotta con solo estratto di malto. Solo due ricette vincitrici sono state prodotte senza l’aggiunta di grani: una birra alle erbe e un lambic. (Indubbiamente, altri sapori coprivano la mancanza di carattere data dall’assenza del malto in grani.)

I dati sulle birre vincitrici dimostrano che si possono produrre ottime birre utilizzando l’estratto di malto come base; tuttavia, ci suggeriscono anche che il malto in grani gioca un ruolo importante praticamente in ogni ricetta. Si può produrre della birra bevibile utilizzando solo estratto di malto, ma per fare una birra veramente notevole si dovranno aggiungere un po’ di grani.

Qual è la quantità di grani sufficiente? Dipende sostanzialmente dalla ricetta e dallo stile che si produce; in generale, una percentuale compresa tra il 25 e il 67% della densità dovrebbe venire dai grani. Sarebbe a dire, da 1,1 a 2,3 kg per una produzione da 19 litri di birra con densità 1,045-1,048.

(Traduzione di Manuel Bartolacci)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: