Beatriz Troyano, Ricette per migliorare i tuoi enzimi

maxresdefault.jpgUno degli obiettivi che manterremo con le ricette che incontrerai in questo libro è generare endorfine, peptidi oppioidi endogeni che funzionano come neurotrasmettitori, e che sono chiamati comunemente ormoni della felicità.

Quando le endorfine iniziano a fornire dosi extra, il dolore fisico diminuisce e l’amore per la vita aumenta. Non appena nel nostro corpo circola una maggiore quantità di endorfine rispetto al solito, le cose insignificanti che vediamo tutti i giorni iniziano a procurarci una profonda allegria, affrontiamo le situazioni difficili con un atteggiamento positivo, sfruttando le opportunità ed evitando le sofferenze.

Le persone con poche endorfine sono particolarmente sensibili, si sentono molto colpite dai rovesci della vita, le delusioni o i traumi, e non riescono a superarli con facilità, perché vi si sentono assoggettate a lungo.

Bisogna tenere in considerazione che il nostro organismo libera piccole dosi di endorfina, che sono eliminate a loro volta da alcuni enzimi, elaborati anch’essi dal nostro corpo. Ciò è causato dal fatto che, se le endorfine non venissero eliminate e riempissero il nostro corpo, non sentiremmo il dolore, e il dolore è necessario perché è l’avvertimento che esiste un problema fisico o emozionale. Non potremmo neanche valorizzare la felicità, qualora la sentissimo. Come vedi, non è possibile né conveniente eliminare questi enzimi, ma è molto importante fare in modo che la produzione di questi ormoni sia costante, poiché sono la nostra risorsa per superare momenti di stress, abbattimento e malattia.

Come già ci indica il Libro bianco della nutrizione in Spagna, pubblicato nel 2013 dalla Fondazione Spagnola per la Nutrizione, la dieta abituale degli spagnoli presenta un basso consumo di cereali, verdure, ortaggi e legumi, mentre aumenta il consumo di carne e pesce, il che implica uno squilibrio nutrizionale e calorico.

(Traduzione di Serena Rossi)

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: