Le avventure di Gordon Pym

06835Mi chiamo Arthur Gordon Pym. Mio padre era un rispettabile commerciante in articoli marittimi a Nantucket, dove io nacqui. Il mio nonno materno faceva il notaio e aveva una buona clientela. Fortunato in tutto, aveva speculato con profitto sui fondi di quella che era un tempo chiamata la Edgarton New Bank. Con questi e altri mezzi era riuscito a metter da parte un discreto capitale. Era attaccato a me, credo, più che a qualsiasi altra persona al mondo, tanto che tutto faceva pensare che alla sua morte io avrei ereditato buona parte della sua sostanza. A sei anni mi mandò a scuola dal vecchio signor Ricketts, un gentiluomo con un braccio solo e modi piuttosto eccentrici –  e noto a quasi tutti quelli che siano vissuti a New Bedford. Rimasi nella sua scuola finché non compii i sedici anni dopo che mi iscrissi all’Accademia del Signor E. Roland, che si trovava sulla collina. In questa Accademia divenni intimo amico del figlio del signor Barnard, un capitano marittimo che di solito navigava per la ditta Lloyd e Vredenburgh. Anche il signor Barnard è ben noto a New Bedford e, sono sicuro, conta molti parenti a Edgarton. Suo figlio si chiamava Augustus e aveva circa due anni più di me. Aveva già compiuto un viaggio con suo padre sulla baleniera John Donaldson e non faceva che parlare di una delle sue avventure nel Pacifico meridionale.

(traduzione di Enzo Giachino)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: